Programma

Dal 20 al 25 luglio 2021

20/07
Stefano Bollani Trio

STEFANO BOLLANI – pianoforte; BERNARDO GUERRA – batteria; GABRIELE EVANGELISTA – contrabbasso;

Stefano Bollani, poliedrico pianista, artista eclettico e geniale torna a Jazz&Wine dopo 13 anni di assenza in compagnia di Bernardo Guerra alla batteria e Gabriele Evangelista al contrabbasso. Insieme daranno vita a un concerto unico dove l’unica regola è divertirsi a improvvisare per vedere fin dove si può arrivare lasciandosi guidare dalle note perché alchimia, gioia e condivisione sono alla base del loro incontro artistico unico.
Un viaggio che abbraccia la musica tutta, che non conosce generi e sovrastrutture, in cui i tre strumenti si uniscono per creare ogni sera un mondo musicale nuovo e straordinario.

Fortezza di Montalcino
21/07
Stefano Di Battista
Morricone Stories

STEFANO DI BATTISTA – soprano & alto sax; DANIELE SORRENTINO – double bass; ANDRÉ CECCARELLI – batteria; FRED NARDIN – pianoforte.

Con questo progetto il sassofonista Stefano Di Battista, offre un sentito tributo al compositore e Premio Oscar Ennio Morricone, al quale era legato da una sincera amicizia e da diverse collaborazioni. Un viaggio musicale che sigla il matrimonio perfetto tra jazz e musica da film e che si avvale di compagni di viaggio straordinari come il pianista Fred Nardin, il contrabbassista Daniele Sorrentino e il batterista André Ceccarelli.
Con una carriera parallela tra l’Italia e la Francia, Stefano Di Battista ha collaborato con grandi nomi del panorama nazionale e internazionale, tra cui Michel Petrucciani, Elvin Jones, Jacky Terrasson, Jimmy Cobb e molti altre star del pop italiano. Noto è anche il suo duo con la cantante, e moglie, Nicky Nicolai.

Castello Banfi
22/07
Danilo Rea
Improvvisazioni di piano solo

DANILO REA – pianoforte

Uno dei più grandi pianisti italiani, trova nella dimensione in piano solo il momento ideale per dare forma al proprio universo espressivo e al suo talento naturale per l’improvvisazione: le idee che convergono nelle performance sono delle più varie, dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera.
Artista straordinario Danilo Rea è tra i pochi italiani ad essere menzionato nella più accreditata enciclopedia globale del Jazz “The Biographical Encyclopedia of Jazz” di Leonard Feather e Ira Gitler. Una carriera strepitosa la sua, che lo ha portato alla ribalta della scena internazionale e a suonare al fianco dei più grandi nomi del jazz come Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Tony Oxley, Joe Lovano, Gato Barbieri, Aldo Romano, Brad Mehldau, Danilo Pérez, Michel Camilo, Luis Bacalov.

Castello Banfi
23/07
Emanuele Urso
“Re dello Swing”
Special guest Lorenzo Soriano

EMANUELE URSO – clarinetto; LORENZO SORIANO – tromba; CLAUDIO PISELLI – vibrafono; EMANUELE RIZZO – pianoforte; FABRIZIO GUARINO – chitarra; ALESSIO URSO – contrabbasso; GIOVANNI CICCHIRILLO – batteria.Special guest LORENZO SORIANO: tromba

Emanuele Urso, definito dai media “Re dello Swing”, con il Sestetto Swing di Roma offre un viaggio che partendo dalle sonorità statunitensi degli anni ’40, arriva ai maggiori compositori della musica leggera americana (G.Gershwin, J.Kern, C.Porter, I.Berlin, B.Goodman).
L’orchestra, formata da sei strumenti classici è una formazione dalla sonorità estremamente particolare e raffinata. La qualità degli arrangiamenti, curati e diretti dallo stesso Urso, clarinettista e nello stesso tempo batterista di chiara fama, definito dai media “Re dello Swing”, contraddistingue questo complesso nettamente e qualitativamente dagli altri.
Nella seconda parte del concerto si aggiunge alla band uno special guest d’eccezione, il talentuoso trombettista LORENZO SORIANO per un omaggio ai trombettisti della tradizione e del Bebop.

 

Fortezza di Montalcino
24/07
Orchestra Observatorium
Diretta da Massimo Nunzi
Jazz in Cinemascope

MASSIMO NUNZI – tromba, direzione e arrangiamenti; FRANCESCO LENTO, FABIO GELLI e FRANCESCO FRATINI – tromba; MASSIMILIANO MILESI e CLAUDIO GIUSTI – sassofono; ANDREA ANGELONI – trombone; DOMENICO SANNA – pianoforte; GIUSEPPE ROMAGNOLI – contrabbasso; VALERIO VANTAGGIO – batteria.

Un viaggio che esplora il felice binomio fra cinema e musica jazz: a Montalcino l’orchestra Observatorium diretta da Massimo Nunzi presenta “Jazz in Cinemascope”, un concerto che propone il lavoro musicologico fatto da Nunzi, che consiste nel trascrivere esattamente le partiture originali e svilupparle con un’orchestra di giovani talenti straordinari. Dieci musicisti della nuova generazione, fra i più valutati della scena jazzistica nazionale, permetteranno di ascoltare brani di grande complessità e di scoprire vere e proprie chicche con un programma che prevede anche perle tratte dal repertorio televisivo e radiofonico a testimonianza di quanto la musica italiana fosse avanzata negli anni 60/70.
Musiche completamente dimenticate ma di grandissimo valore musicologico ed estremamente spettacolari all’ascolto.

Fortezza di Montalcino
25/07
Alex Britti
Progetto Speciale
Special Guest Flavio Boltro

ALEX BRITTI – chitarra; FLAVIO BOLTRO – tromba; DAVIDE SAVARESE – batteria; EMANUELE BRIGNOLA – basso; MARIO FANIZZI – pianoforte.

Per il secondo anno consecutivo Alex decide di affrontare l’estate con la consapevolezza di chi sa di doverlo fare condividendola con l’emergenza sanitaria. L’affronterà con la caparbietà di chi non si rassegna all’idea che la musica possa fermarsi. Decide per cui di continuare a dare segnali forti, concreti, attraverso un progetto musicale speciale che lo vedrà esibirsi in spazi controllati con pubblico contingentato e rispettando tutti protocolli previsti dai Dpcm. Il concerto prevede la rivisitazione del repertorio di Alex in chiave pi  intimista, elegante e incalzante allo stesso tempo, in cui alcuni brani di successo vengono affiancati da brani che lo stesso Alex ama definire i “lati B” quindi meno conosciuti, i non singoli ma, che incarnano alla perfezione lo spirito di questo progetto in cui per una volta “è la canzone al servizio dei protagonisti e non il contrario”. Alex Britti per questa sua nuova avventura ha scelto il suo compagno di viaggio ideale, un musicista a tutto tondo, un trombettista che ha il suo stesso istinto, la sua stessa anima, Flavio Boltro. L’incontro tra due musicisti eclettici, due complici estremamente affiatati a cui bastano poche note di un brano per capire dove andranno a parare senza il bisogno di prove estenuanti, dove la fa da padrona l’improvvisazione e la capacità di ascoltarsi e la piena consapevolezza di parlare la stessa lingua, quella lingua dal sapore blues e jazz. Sul palco ad accompagnare i due protagonisti ci saranno tre musicisti, Riccardo Adamo alla batteria, Emanuele Brignola al basso e Davide Sambrotta al pianoforte e tastiere. Tre musicisti scelti perché capaci di esaltare tutti i momenti del concerto, professionisti concreti in grado di seguire interpretare e farsi coinvolgere dall’onda affidandosi completamente nelle mani di chi condurrà la nave.

Fortezza di Montalcino